Post

Visualizzazione dei post da Settembre, 2016

Tempi duri per Herne il Cacciatore

Immagine
Mr. Andrew Cleghorn è un ex muratore 52enne e vive a Cardrona, Scozia. Lo scorso aprile aveva presentato una richiesta allo Scottish Borders Council per l’innalzamento di una statua e di un altare per le offerte a Herne the Hunter, personaggio leggendario del folklore inglese; il progetto, che si sarebbe dovuto realizzare all’interno di un terreno di sua proprietà, comprendeva anche la costruzione di un ‘pozzo sacro’ e di un edificio a due piani per ospitare una rara varietà di pollame. Ma la scorsa settimana è arrivato il parere sfavorevole del Consiglio, a causa dell’impatto visivo che avrebbe l’intera opera all’interno della Tweed Valley, un’area paesaggistica di speciale rilievo (The Southern Reporter).
Il signor Cleghorn non è nuovo a questo genere di richieste, tutte ugualmente respinte, come quelle che prevedevano la costruzione di una rimessa per la coltivazione di funghi, di un capannone per l’allevamento di conigli o di una piscina ‘terapeutica’ per il bestiame.

La notizia è s…

Nel grembo di Persefone. Una supplica orfica

Immagine
Gli Orfici (IV sec. aev-II/III sec. ev) ritenevano che l’anima umana, per raggiungere quello stato di purezza mistica che le permettesse di vivere beatamente dopo la liberazione dal ciclo delle nascite, dovesse affrontare una serie di successive incarnazioni, direttamente conseguenti alle attitudini dimostrate precedentemente. Dopo la morte, l’iniziato deve affrontare l’esame dei guardiani del lago di Mnemosyne, di Persefone e di altri numi inferi e attenderne il verdetto, dichiarando (lamine del cd. gruppo I Pugliese Carratelli): sono figlio della Terra e del Cielo stellato, ma la mia stirpe è celeste.

(Cfr. B. Zannini Quirini, L’aldilà nelle religioni del mondo classico, in P. Xella [ed.], Archeologia dell’inferno, 1987, pp. 263 segg.; F. Ferrari, Sotto il velame. Le formule misteriche nelle lamine del Timpone Piccolo di Turi, in “Studi Classici e Orientali” 50, 2010)

La ‘vita orfica’ e la salvezza ultramondanaAl mitico personaggio di Orfeo si attribuiva la fondazione della maggior…

Barbelo o la perfezione androgina

Immagine
Gnostikoi è il termine con cui i Padri della Chiesa designarono, con finalità polemiche, coloro che, secondo varie correnti religiose della tardo-antichità, cercarono di perseguire la gnosis.“Una delle peculiarità dei sistemi gnostici sta nel fatto che da un inizio monistico si sviluppano risultati dualistici” e il dualismo diventa la condizione sine qua non delle molteplici forme di gnosticismo. “Si tratta di un dualismo fondamentale di termini antitetici, non complementari, che assume due forme: dualismo tra uomo e mondo sul piano dell’esperienza, e dualismo mondo/Dio su quello teorico e teologico”.

Il mito gnostico si aggira attorno a quattro termini: la trascendenza divina, le potenze inferiori (il demiurgo e gli arconti), la salvezza e l’uomo, un composto psico-fisico in cui è presente lo spirito trascendente. La salvezza richiede una rivelazione come “veicolo necessario del progresso”, mentre “per quanto riguarda il peccato esso non è umano, ma appartiene agli eòni che hanno ca…

Leggi anche

Più letti della settimana

Estratti di necromanzia pratica

Nata dalla Luna. Il mito di Lilith nella letteratura ebraica

La lunga storia di Moloch, Signore del fuoco

Vita e gesta del conte di Cagliostro

Tre preghiere romane