Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Marzo, 2017

Astrologia “barbarica”. Due trattati del I secolo

Con la morte di Augusto (14 ev), e prima ancora di Mecenate, tramonta anche la letteratura augustea: nel primo quindicennio dell’era volgare scrivono già autori che sono l’antitesi delle grandi concezioni eroico-religiose espresse da Virgilio e Tito Livio. Da Tiberio in poi si approfondisce il contrasto tra principe e senato mentre gli imperatori impongono sempre più la loro volontà e applicano, a difesa della propria persona, quella lex maiestatis che un tempo tutelava la maestà del popolo sovrano.
Involuzione postaugustea Di questo contrasto si alimenta lo stoicismo il quale a Roma, facendo proprio il concetto di libertà sul piano politico, mantiene vivo il culto dell’antica repubblica: è l’opposizione di una minoranza di aristocratici che vogliono colpire la tirannide, soprattutto da Claudio in poi, ed è in ambienti stoici che sotto Neurone matura la “congiura dei Pisoni”.

La dinastia giulio-claudia mantiene fede alla linea augustea di consolidare i confini dell’impero piuttosto c…

Le beatitudini di Dioniso

Maschere teriomorfiche, falloforia, sparagmos, omofagia, antropofagia, mania, enthousiasmos: sono gli elementi che caratterizzano il culto sfrenato ed estatico di Dioniso e ne costituiscono il tratto più originale e, probabilmente, il più antico. Le origini e la natura del dio restano un enigma e costituiscono ancora oggetto di dibattito. Il paradosso della sua nascita va rintracciato nella sua duplice natura: figlio di Zeus e dalla mortale Semele, principessa di Tebe, non apparteneva di diritto al pantheon degli dèi Olimpi e per questo se ne distingue. Divinità dalle epifanie brutali: Mircea Eliade lo definisce così, mettendone in luce i tratti più specifici del mito e del culto, sia quello pubblico sia quello iniziatico e segreto.

«Dioniso sorprende per la molteplicità e la novità delle sue epifanie, per la varietà delle sue trasformazioni. È in perenne movimento; penetra ovunque ...». L’entustiastica adesione al suo culto era diffusa tanto tra le élites quanto tra le popolazioni ru…
Classifica
CASUALI